Rimaniamo in contatto, seguimi su:

Csm. L’abito non fa il monaco, ma almeno lo condiziona

AvvenireLa scorsa settimana la nuova consiliatura del CSM si è avviata con l’elezione del vicepresidente. Un’elezione – scrive Renato Balduzzi nella rubrica Pane e giustizia di oggi – contrastata, che è “ha dato origine a numerosi commenti e a interventi anche di esponenti politici e istituzionali, questi ultimi talvolta un po’ frettolosi”. I due voti di scarto grazie ai quali ha prevalso il candidato eletto hanno rievocato un lontano precedente, il quale non è facilmente accostabile alla vicenda recente per diverse ragioni, ma suscita preziose riflessioni.

Per leggere l’articolo, in edicola sull’edizione odierna di Avvenire, clicca sul seguente link: Pane e giustizia – 4 ottobre 2018.

Scrivi un tuo commento.

*