Rimaniamo in contatto, seguimi su:

L’ “altro Piemonte”: incontro a Mombercelli con i sindaci e i cittadini della Val Tiglione

tavoloVenerdì 1 febbraio Renato Balduzzi ha partecipato a un incontro a Mombercelli, con i sindaci e i cittadini della Val Tiglione, unità collinare dell’astigiano che raggruppa 11 comuni e vanta una forte tradizione vitivinicola.
Presenti insieme a lui altri tre candidati alla Camera dei Deputati per la lista “Scelta Civica – con Monti per l’Italia” (Circoscrizione Piemonte 2): Mariano Rabino, Massimo Padovani e Biagio Riccio.
A fare gli onori di casa l’organizzatore della serata,  Gianluca Musso, di Italia Futura.

L’incontro è stato l’occasione per sottolineare l’impegno civico dei candidati di Scelta Civica, nessuno dei quali ha mai avuto esperienze parlamentari; ciò rappresenta un valore aggiunto e un segno di rottura con la vecchia politica.
Anche nei contenuti Scelta Civica si impone come una novità e prende le distanza dal bipolarismo degli ultimi decenni che ha gettato il Paese nell’immobilismo, portandolo sull’orlo del baratro. La proposta del Prof. Monti guarda, invece, al riformismo nazionale ed europeo per poter risolvere i problemi socio-economici che stanno mettendo in ginocchio tante famiglie e tornare così a far crescere l’Italia.pubblico

Nel suo intervento Renato Balduzzi ha parlato a cuore aperto alla comunità di Val Tiglione, non facendo mistero dello stupore provato quando il Prof. Monti gli ha comunicato la volontà di continuare: “mi disse che doveva farlo per mantenere fede all’impegno assunto a novembre 2011 e aveva ragione. Era davvero necessario salire in politica per provare a cambiarla e oggi siamo qui per poter continuare l’esperienza fatta e portare a termine quanto cominciato”.
Chi definisce Mario Monti l’uomo delle tasse”, ha continuato Balduzzi, “dice delle falsità, smentite dai dati”. Durante l’anno di Governo Monti, infatti, la tassazione è passata da 44,7 a45.3 punti percentuali, dunque è di poco aumentata, ma è diminuita la spesa pubblica, cosa che non avveniva da anni.

Per Balduzzi è questa la strada giusta da seguire, lavorando da una lato alla riduzione del debito pubblico, dall’altro,  alla diminuzione delle tasse su lavoratori e imprese. Inoltre, è giusto che anche e soprattutto lo Stato faccia la propria parte. Per questo Scelta Civica propone di proseguire e rendere più incisivo il piano di dismissioni del patrimonio pubblico, mobiliare e immobiliare, i cui proventi devono essere destinati all’estinzione del debito, oltre che lottare contro sprechi e corru­zione.

simbolo

 

Ci assumiamo impegni precisi”, ha detto in conclusione di serata Renato Balduzzi, “per portare a Roma la voce dell’Italia civica, l’Italia dei borghi e delle unioni; l’Italia di quel Piemonte fatto di persone, imprese e associazioni che amano il proprio territorio e lavorano per consegnarlo più bello e forte, domani, ai propri figli”.

Scrivi un tuo commento.

*